Assistenza a distanza: non sei più solo

non sei piu soloLa popolazione invecchia sempre di più, le persone sono sempre più impegnate nel lavoro e gli anziani restano sempre più soli.

Non sei più solo…

È un Progetto il cui scopo è quello di non sradicare gli anziani dal proprio ambiente ma farli sentire protetti e assistiti 24 ore su 24, non richiedendo loro alcuna manovra speciale se non quella di premere un pulsantino in caso di emergenza.

Basato sulla tecnologia UMTS 3G, permette di raggiungere gli assistiti in qualunque posto risiedano, basta che abbiano una copertura telefonica mobile.

Grazie all’utilizzo di questa tecnologia è stato sviluppato il progetto “NON SEI PIU’ SOLO”, che consente, semplicemente premendo un pulsantino collegato senza fili in dotazione all’anziano (che può essere indossato o sul polso o appeso al collo), in un tempo massimo di 12 secondi di collegare in VIDEO/AUDIO i parenti indicati nella richiesta o una Centrale di Assistenza e di inviare fino a 6 SMS di allerta (normalmente a parenti o amici). Con l’enorme vantaggio di poter osservare la scena in diretta e avere la possibilità di valutare i provvedimenti da adottare a salvaguardia dell’assistito.

“NON SEI PIU’ SOLO” vuole essere un compagno per chi si trova nella condizione di non poter contare immediatamente sulla presenza di qualcuno che se ne prenda cura.

Cosa molto importante è la possibilità da parte dei destinatari degli SMS e della Centrale di Assistenza, qualora abilitati, di potersi mettere in contatto con la Centralina in qualsiasi momento in Video/Audio anche bidirezionale per poter Vedere, Ascoltare e Parlare con l’assistito, semplicemente componendo il numero della SIM card della Centralina, purchè in possesso di uno SmartPhone e della password di ingresso.

La Centralina, infatti, è dotata di una telecamera con raggi infrarossi per una visione anche al buio, un microfono, un altoparlante ed una batteria tampone che ne assicura il funzionamento per ulteriori 6 ore in caso di interruzione di corrente; è autoprotetta da manomissioni e malfunzionamenti. E’ dotata di una SIM card per le comunicazioni UMTS 3G ed una micro SD card per le registrazioni. Non richiede installazione ed è spostabile da un posto all’altro semplicemente collegandola ad una presa di corrente.

Gli eventi rilevati saranno registrati in formato AVI sulla MicroSD card interna con una risoluzione VGA di 320×280 pixel, riproducibili in qualsiasi momento su un PC con un semplice programma di Windows.

Il progetto prevede anche la possibilità di installare nell’ambiente sensori di gas e di fumo. E’ in grado di azionare un relè da remoto mediante uno speciale comando inviato per attivare un meccanismo automatico a cui potrebbe essere collegata una elettro serratura azionabile per l’apertura della porta in caso di emergenza grave. È possibile applicare sensori per il controllo delle attività quotidiane dell’assistito (se non va in bagno per un certo numero di ore, o se non si è alzato dal letto….. parte l’allerta) e può essere collegato ad apparecchiature elettromedicali per il collegamento in caso di superamento della soglia di allarme.

In caso di anomalia rilevata da uno dei sensori, partono fino a 6 SMS ed il collegamento in video/audio.

Mediante un’App sul Tablet di Centrale è possibile passare la comunicazione ad un eventuale mezzo mobile (es. una Autombulanza) o Centrale Periferica anch’essi dotati di uno SmartPhone o un Tablet. In questo caso gli operatori periferici riceveranno l’SMS che sarà elaborato da un’apposita App e potranno mettersi in contatto con l’assistito e tenerlo sotto controllo in attesa di raggiungerlo. In questo caso verrà attivato automaticamente il navigatore satellitare per facilitare il raggiungimento della destinazione.

La Centralina viene programmata e predisposta per il funzionamento direttamente nei nostri laboratori. “NON SEI PIU’ SOLO” è immediatamente operativo.

Per il buon funzionamento del Progetto è auspicabile l’utilizzo di una Centrale di Assistenza attiva 24 ore su 24. Compito degli operatori sarà quello di valutare le condizioni dell’Assistito osservandolo in video in diretta, ascoltandolo e parlandogli. Nei casi più gravi sarà possibile richiedere l’intervento del 118, avvisare i parenti o le persone indicate in un’apposita SCHEDA ASSISTITO.

Gli operatori effettueranno anche telefonate di compagnia al numero diretto dell’Assistito, secondo un programma prestabilito.

“NON SEI PIU’ SOLO” può essere considerato a tutti gli effetti un SALVAVITA.